Implantologia Dentale

L’implantologia prevede principalmente due tecniche chirurgiche :
  • La TWO STAGE (o due stadi) che prevede una prima fase “sommersa” durante la quale gli impianti devono rimanere sepolti sotto la gengiva per 2-4 mesi, senza essere sottoposti a nessun tipo di contatto o carico protesico e una seconda fase che prevede la riapertura della mucosa e la connessione dell’impianto alla protesi.
  • LA ONE STAGE (un solo stadio) nella quale l’impianto viene inserito e lasciato transmucoso non dovendo reintervenire per “scoprirlo” con una seconda fase chirurgica. Si potrà anche in questo caso lasciar guarire per 2-4 mesi o caricare subito gli impianti con una protesi provvisoria o definitiva, applicando in questo modo il cosiddetto “CARICO IMMEDIATO”.
Ognuna delle due tecniche ha indicazioni e controindicazioni e va scelta a seconda delle molte valutazioni che devono essere fatte in fase diagnostica, ad es. :
  • qualità e quantità e morfologia dell’osso
  • quantità e qualità della gengiva
  • la zona della bocca (se con valenza più estetica o masticatoria)
    la necessità del paziente di avere un CARICO IMMEDIATO o dilazionato per motivi sociali e di praticità
  • ecc.
Le valutazioni vanno fatto con l’analisi clinica (vista), gli esami radiografici (ortopantomografie, TAC, radiografie endoorali ecc.) esami del sangue (quando si ritengano necessari), valutazione dello stato di salute generale del paziente (anamnesi), modelli di studio in gesso ( per valutare l’occlusione), ecc.

Un impianto ben Osteointegrato (dopo circa 2-4 mesi) presenta delle caratteristiche cliniche che ne garantiscono la buona riuscita e che vengono definiti CRITERI DI SUCCESSO e che possono essere riassunti in :
  • Assenza di dolore
  • Assenza di mobilità
  • Assenza di infezione
  • Assenza di radiotrasparenza (alone scuro nelle radiografie) attorno all’impianto
Gli impianti hanno una vita pressoché illimitata se viene praticata una manutenzione quotidiana (da parte del paziente) e professionale ciclicamente (da parte dell’odontoiatra o dell’igienista dentale).
Anche gli impianti però possono avere dei problemi, come del resto le radici dei denti naturali. I rischi più grossi che corrono sono :
  • La peri-implantite ossia una infiammazione-infezione delle strutture attorno all’impianto, con conseguente perdita dell’osteointegrazione e a volte dell’impianto stesso.
  • La frattura di alcune componenti protesiche quali viti di connessione, corone ecc.
  • La frattura dell’impianto stesso per carico protesico eccessivo o scorretto
Quindi una protesi precisa e ben bilanciata e una corretta igiene orale quotidiana possono prevenire questi problemi.
IL BRUXISMO (digrignare i denti in maniera anomala e soprattutto di notte) è una patologia spesso legata allo stress ed è in costante aumento nelle popolazioni occidentali. Questi pazienti vanno protetti con delle placche in resina(bite) per evitare che procurino danni alla dentatura naturale e alle protesi su impianti e su denti naturali.




                               _______________________________________________

                                                       Dental implantology

The implantation of mainly two surgical techniques:

    The TWO STAGE (or two stage) that includes a first phase "submerged" during which the plant must remain buried under the gum for 2-4 months, without being subjected to any kind of contact or prosthetic loading and a second phase which provides the reopening of the mucous membrane and connect the system to the prosthesis.
    THE ONE STAGE (one stage) in which the implant is inserted and left transmucosal not having to re-operate to "discover" with a second surgical phase. It may also in this case let heal for 2-4 months or immediately loaded implants with a provisional or definitive prosthesis, thus applying the so-called "LOAD IMMEDIATE".

Each of the two techniques has indications and contraindications and should be chosen depending on the many evaluations that must be made in the diagnostic phase, eg. :

    quality and quantity and bone morphology
    quantity and quality of the gum
    the mouth area (though with more aesthetic value or chewing)
    the patient needs to have an IMMEDIATE or deferred LOAD for social reasons and convenience
    etc.

The evaluations should be done with the clinical analysis (view), radiographic examinations (ortopantomografie, CT scans, X-rays endoorali etc.) Blood tests (when you deem necessary), evaluation of the patient's general state of health (medical history), models plaster study (to assess the occlusion), etc.

A well-osseointegrated implant (after about 2-4 months) presents the clinical characteristics that guarantee the success and what are called SUCCESS CRITERIA and that can be summarized in:

    Absence of pain
    Absence of mobility
    Absence of infection
    Absence of radiolucency (dark halo on radiographs) around the implant

The implants have a virtually unlimited life if practiced daily maintenance (by the patient) and professional cyclically (by the dentist or dental hygienist).
Even though plants may have problems, like the roots of natural teeth. The biggest risks they run are:

    The peri-implantitis that one of the structures around inflammation-infection to the system, resulting in loss 
    of osseointegration and sometimes the plant.
    The fracture of some prosthetic components such as connection screws, crowns etc.
    The fracture of the plant for loading excessive or incorrect prosthetic

Then a precise and well-balanced prosthetic and proper daily oral hygiene can prevent these problems.
THE BRUXISM (teeth grinding abnormally and especially at night) is a disease often linked to stress and is steadily increasing in Western populations. These patients must be protected with the resin plates (bite) to avoid giving to damage to natural teeth and dentures on implants and natural teeth.
 

IMPLANTOLOGIA A CARICO IMMEDIATO

Implantologia a Carico Immediato

Il carico immediato e il carico differito sono due concetti legati all’universo dell’Odontoiatria. Molti non sono a conoscenza del loro reale significato, perché magari hanno avuto la fortuna di non dover mai avere a che fare con i problemi del cavo orale che riguardano questi concetti. Per essere più precisi essi definiscono due distinte metodologie curative per la patologia dell’edentulismo parziale o totale. I pazienti affetti da questa malattia, che in realtà è la conseguenza di altre patologie del cavo orale, hanno la necessità fisiologica e estetica di ripristinare in fretta gli elementi dentali ormai andati perduti. Fisiologica perché i problemi della bocca portano velocemente ad una degenerazione di funzioni quali la masticazione, la fonazione, la respirazione e la digestione. Estetica perché il concetto del bel sorriso è ormai un elemento imprescindibile nella nostra società, che se non rispettato può portate l’individuo ad una solitudine coatta, per via delle difficoltà nei rapporti interpersonali.

La branca dell’Odontoiatria che si occupa proprio di ristabilire il corretto funzionamento fisiologico ed estetico è l’Implantologia, tesa alla ricostruzione degli elementi dentali perduti attraverso l’impianto di materiali esterni. L’intuizione di questa branca medica non è nuova, e ci sono testimonianze di civiltà molto antiche che già avevano sentito la necessità di una sostituzione dei denti. Naturalmente le scarse conoscenze circa materiali e metodologie di intervento rendevano poco efficaci i tentativi degli antichi popoli di raggiungere lo scopo. Il moderno sviluppo di tecniche e conoscenze ha portato all’individuazione di materiali in grado di evitare fenomeni del tutto negativi per il paziente, quali possono essere quelli di rigetto da parte dell’organismo degli elementi estranei inseriti. Si deve agli studi del Dott. Branemark l’intuizione della scelta del titanio, quale materiale dalle enormi capacità osteointegrative e biocompatibili. Da allora con il titanio vengono realizzati i perni da inserire all’interno dell’osso, dove poi ancorare i più svariati tipi di protesi (dipendentemente dal caso clinico riscontrato). Partendo da questo assunto arriviamo alla spiegazione e alla diversificazione delle tecniche implantologiche con carico immediato e carico differito.

Esistono due diverse scuole di pensiero, entrambe molto valide ed autorevoli. Parliamo della Scuola Svedese e della Scuola Italiana. Alla prima si devono gli studi e lo sviluppo delle tecniche di carico immediato. Sostanzialmente si tratta dell’inserimento del perno in titanio e dell’ancoraggio della protesi nell’arco della stessa operazione. Va da sé che questa tecnica si avvale di tutte le conoscenze circa l’osteointegrazione e la biocompatibilità dei materiali utilizzati. Il vantaggio per il paziente è proprio la velocità con cui si pone rimedio ai suoi problemi di edentulismo. La scuola Italiana ha invece sviluppato la tecnica del carico differito, che distingue cioè l’operazione per l’inserimento del perno da quella per l’ancoraggio della protesi, effettuata circa 3-6 mesi dopo il primo intervento. Lo scopo è quello di permettere un monitoraggio migliore dei risultati raggiunti durante l’inserimento del perno, constatando così il livello di osteointegrazione dell’elemento. Le due tecniche sono entrambe molto valide; è pur vero però che l'implantologia a carico immediato ha recentemente destato un maggior interesse tra i professionisti medici e i pazienti stessi. Innanzitutto per la velocità con cui permette la risoluzione dei vari problemi, poi proprio per le conoscenze sulla biocompatibilità dei materiali odierne, che ne rendono più sicura ed efficace l’applicazione rispetto a qualche anno fa.



                                              Implantology to Immediate Loading

Immediate loading and delayed loading are two concepts related to the universe of Dentistry. Many are not aware of their real meaning, because maybe they have been lucky enough to never have to deal with oral problems concerning these concepts. To be more precise, they define two distinct curative methods for the disease partial or total edentulism. Patients suffering from this disease, which is actually the consequence of other diseases of the oral cavity, have the physiological needs and aesthetic restore quickly dental elements now been lost. Physiological because the mouth problems quickly lead to a degeneration of functions such as mastication, phonation, respiration and digestion. Aesthetic because the concept of the beautiful smile is now an essential element in our society, which if not respected can bring the individual to a forced solitude, due to difficulties in interpersonal relationships.

The branch of Dentistry that takes care to restore the correct physiological and aesthetic operation is the Implantology, aimed at the reconstruction of teeth lost through the external materials plant. The intuition of this branch of medicine is not new, and there are testimonies of ancient civilizations that had already felt the need of a tooth replacement. Of course the lack of knowledge about materials and methods of intervention made ineffective attempts of the ancient people to achieve the purpose. The modern development of techniques and knowledge has led to the identification of materials able to entirely avoid negative phenomena for the patient, which may be those of rejection by the body of the inserted foreign elements. It must to the studies of Dr. Branemark intuition of titanium choice, which material from the huge osteointegrative capacity and biocompatible. Since then with titanium we are realized the pins to be inserted inside the bone, where then anchor the most varied types of implants (depending on the case encountered clinical). With this in mind we come to the explanation and diversification of implant techniques with immediate loading and delayed loading.

There are two different schools of thought, both very valid and authoritative. We talk about the Swedish school and the Italian school. At first you will need the studies and the development of immediate loading techniques. Basically it is the insertion of titanium pin and anchor the prosthesis during the same operation. It goes without saying that this technique makes use of all the knowledge about the osseointegration and biocompatibility of materials used. The advantage to the patient is precisely the speed with which can be remedied to its edentulism problems. The Italian school has instead developed the technique of deferred load, which distinguishes that the operation for the insertion of the pin from that for the anchorage of the prosthesis, carried out about 3-6 months after the first intervention. The purpose is to allow a better monitoring of the results achieved during the insertion of the pin, so noting the level of osteointegration of the element. The two techniques are both very valid; it is also true, however, that the immediate load implants has recently attracted greater interest among medical professionals and patients themselves. First, for the speed with which it allows the resolution of several problems, then precisely because of the knowledge on the biocompatibility of today's materials, which make it more safe and effective application than a few years ago.

WORK PERFORMED BY DR. MARIO GIUGNO (INTERVENTI ESEGUITI DAL DOTT. MARIO GIUGNO )

 Absence of central and lateral incisor in the upper jaw left
 Rehabilitation effected by insertion of two dental implants "Adin"

 
 

 
 
Rehabilitation with implant insertion of implants in headquarters 2.1 and 2.3
IMG_0819.JPG

BEAUTY SMILE
Final results

ALL ON FOUR - 4

ALL ON FOUR - 4
L’All on Four è un moderno strumento protesico, che ha rivoluzionato completamente le tradizionali metodologie Implantologiche di sostituzione degli elementi dentali ormai perduti mediante proprio l’uso delle protesi. La tecnica All on four è in grado di risolvere in tempi brevi problemi anche molto gravi di edentulismo totale. Ma come funziona esattamente l’All on four, e in cosa consiste?

Per parlare approfonditamente di all on four, risulta però necessaria una piccola digressione che mostri sia gli scopi che i mezzi propri della medicina Implantologica. Abbiamo detto che per Implantologia intendiamo la metodologia di sostituzione dei denti con strumenti protesici. Gli impianti sono effettivamente dei piccoli oggetti di metallo, che il medico inserisce direttamente nelle ossa mascellari o mandibolari del paziente. Tali oggetti hanno forme coniche o a vite, e servono proprio da punto di aggancio della futura protesi. Gli impianti moderni vengono realizzati in titanio, per sfruttare le proprietà osteointegrative di questo metallo. Senza la biocompatibilità del titanio, l’organismo potrebbe sviluppare fenomeni di rigetto, espulgendo così il corpo estraneo ed aggravando la situazione di salute orale. I primi interventi di implantologia infatti venivano eseguiti con il metodo di carico differito, metodo ormai quasi del tutto in disuso. Il carico differito consiste nella distinzione da parte del medico dell’operazione per inserire i perni e quella per agganciare la protesi. Tra i due interventi si era soliti attendere un periodo di tempo variabile dai tre ai sei mesi, proprio per monitorare il livello di osteointegrazione degli impianti inseriti. Recentemente si è sviluppata una seconda tecnica, molto più efficace e rapida: il carico immediato. Con questa tecnica il medico effettua un unico intervento, durante il quale inserisce gli impianti e monta da subito le protesi. Senza la scoperta delle proprietà del titanio, sarebbe stato impensabile effettuare un intervento a carico immediato.

Ancora più moderna di quest’ultima tecnica è quella dell’All on four, sviluppata dal Dottor Malò all’interno dei suoi studi sull’implantologia. La tecnica si avvale comunque dei benefici del carico immediato. Il medico in questione ha indicato quattro punti precisi nelle ossa in cui inserire i perni, che garantiscono una stabilità perfetta alla futura protesi, nonché un ripristino totale delle forze masticatorie. Ne riviene che l’intervento risulta essere molto più rapido che in precedenza con le tecniche tradizionale. Sarà sufficiente al medico applicare i fori mediante l’uso della dima, una sorta di guida per la precisione. Dopodiché il gioco è fatto: quattro fori, inserimento dell’impianto e avvitamento della protesi.

I vantaggi sono molteplici, sia per il medico che per i pazienti. Innanzitutto gli interventi sono più veloci e sicuri, con una diminuzione notevole dei margini di rischio di insuccesso. Il paziente da parte sua non può che giovarsi della rapidità dell’interevento, che nel giro di una sola seduta può risolvere problemi anche molto gravi di edentulismo. La perdita dei denti non è uno scherzo, sia perché compromette alcune funzioni fisiologiche (la masticazione, la fonazione, la respirazione e la digestione), sia perché porta fastidi e imbarazzi a chi è costretto a vivere la propria vita senza gli elementi dentali. Di certo ne viene leso il rapporto con gli altri e l’autostima del paziente in questione.

New Teeth in a Day: The ‘All-on-4™’ Procedure

The dental implant technique making new teeth in a day possible is completely unique to traditional teeth replacement methods in that it provides a non-removable (fixed) and comprehensive solution to tooth loss and edentulism that can be implemented in a single dental appointment. The phrase is ‘new teeth in just a day’, but in reality, many of our patients walk into the MALO Dental Implants Facility in the morning with complex oral problems and walk out again a few hours later with an immediately functioning, permanent (non-removable) and aesthetic full mouth of teeth! How is this possible?

The ‘All-on-4™‘ dental implant technique derives its name from its integral design, which consists of a fully customized dental prosthesis (bridge) affixed to only four titanium dental implants. These implants act as ‘anchors’ for the bridge supporting the prosthetic teeth and are inserted in such a way so as to reap maximum support from the bone volume that exists. The two posterior implant screws are substantially angulated, not only to ensure the increased strength and stability of the entire dental prosthesis, but also to avoid damaging or compromising vital structures such as the sinus cavity in the upper jaw and the nerve canal in the lower jaw. It is because of the ingenious location of the four implant screws that the lengthy, costly and painful procedure of ‘bone grafting’ is almost never needed in preparation for the dental implants. And since bone grafting takes anywhere between three and twelve months for healing to properly take place, the innovative ‘All-on-4™‘ technique really makes receiving beautiful new teeth in just one day possible.


 

Dental implants under sedation.

In Dental Implant Center -  Lecce, our professional team count with an specialist Anesthetist Collegiate to facilitate the positioning of dental implants under conscious sedation and local anesthesia.

The patient under the effects of sedation is relaxed, conscious, controlled and tranquil.

It is recommended for patients with little time availability, or travelling from other provinces or countries, because it allows us to drastically reduce the number of appointments required for dental implants treatment.

 


 


PROGRAMMA DELL'INTERVENTO IMPLANTOLOGICO


Diagnosi Pre-Operatoria

La diagnosi sarà effettuata attraverso foto e radiografie che dovranno essere inviate almeno 3 settimane prima della seduta e attraverso un colloquio telefonico o Videoconferenza tramite Skype con un medico della nostra equipe specialista in Implantologia.

Protocollo Pre-Operatorio

1) Sciacqui con collutorio a base di clorexidina 0,2% per i 3 gg antecedenti la seduta per 3 volte al giorno.
2) Attenersi ad una dieta leggera per i 2 gg precedenti la seduta.
3) Antibiotico dal giorno precedente la seduta 1 apr ogni 12 ore.
4) Effettuare un abbondante colazione prima dell’intervento.

Ricevute le foto e le radiografie richieste sarai contattato da un medico specialista del nostro staff con cui discuterai e sceglierai il piano di trattamento più adatto al tuo caso illustrando le tue aspettative. Successivamente riceverai il preventivo.

Il pagamento dovrà essere effettuato entro il giorno antecedente l’intervento tramite bonifico bancario, assegno, o attraverso l’attivazione di un finanziamento.

Una responsabile del nostro staff ti seguirà direttamente per scegliere la formula per te più conveniente.